GRUPPO SPELEOLOGICO FLONDAR APERTURA: tutte le domeniche marzo-aprile-maggio e settembre 10.00 - 12.30 e 15.00 - 18.00 ottobre e novembre 10.00 - 18.00  L’esposizione, allestita a cura del GRUPPO SPELEOLOGICO FLONDAR, è stata ideata con lo scopo di illustrare visivamente alcune attrattive del circondario che possono rappresentare un valido motivo di richiamo turistico. La mostra si sviluppa secondo una cadenza cronologica, iniziando dalla scoperta nelle immediate vicinanze dello scheletro di Antonio, un dinosauro erbivoro; attraversando la preistoria e l’epoca romana mediante ricostruzioni e un plastico della zona si arriva al Medioevo e alla Prima Guerra Mondiale, a cui è dedicata un’ampia parte della sala, con una ricca esposizione di reperti e di foto, quasi tutte inedite, che descrivono anche i bombardamenti dei paesi e del vicino Castello di Duino. Il tutto è arricchito da un plastico che rappresenta tutta la zona attorno al Monte Ermada come la videro i soldati austro-ungarici ed italiani, morti a migliaia su queste pietraie. Infine una sezione della mostra è dedicata alle vicende della Seconda Guerra Mondiale e alle origini del Villaggio del Pescatore, con il primo nucleo di dieci case erette a ridosso del Promontorio Bratina agli inizi degli anni 50, per i profughi istriani. Per visite in altre giornate telefonare a: 339/6908950 flondar@alice.it

Visualizzazione ingrandita della mappa
  G.S. FLONDAR Webmaster: Giovanni De Palo